D1W1. 12 settimane da dio.

4f8ceb779670ae7e5e8fce2dde2f494e
Ho vissuto tutta la mia vita con le obiezioni nella testa, per cui sento le tue.
E questo fa sì che mi resti chiaro che è una sfida seria.
La prima obiezione: cosa intendi con dio? E perché non con la maiuscola?
Perché parlo di dei greci; e perché nel mio concetto di dei greci, la narrazione è una sorta di braccio di ferro con gli dei, in cui – nel momento in cui le cose si fanno difficili – gli dei iniziano a parlare.
Questo è il mio modo di parlare. Non so se è chiaro.
Stamattina ho pensato che ogni narrazione, e questa lo è, parte da un concetto: quello della luce. In fin dei conti il design è un confronto della materia con la luce, il modo che ha la materia per convogliare la luce; e lo stesso vale per la scrittura.
Quindi: ora piove, a Milano, ho una felpa della Champion che mi regalò anni fa un’allieva, e scrivo.
Questo è il piccolo diario di oggi. Devo fare il selfie, vero. Tra poco lo faccio. Chissà cosa verrà da questa accozzaglia di selfie messi uno accanto all’altro. Ma il selfie per me è uno strumento di indagine: può servire per mostrare quanto sei bello, ma mostrare non è mostrarti.
Passiamo alla sfida.
Oggi andrò a casa di mia madre, e i miei 45′ di camminata li farò in altro modo, traslocando cartoni; diciamo che valgono.
La sfida di lettura della settimana è a buon punto: ho finito due libri sui tre che mi sono proposto, e devo scegliere il terzo. L’importante non è che legga quel numero di pagine, ma che concluda: il tema della chiusura è fondamentale per me. Ho letto pagine di Cortazar, quasi finito un racconto – bellissimo – di Yehoshua, ma il tema è aprire e chiudere; lo farò coi racconti di Volponi, e mi porto avanti con la Teoria del tunnel di Cortazar.
Stamattina non ho ancora scritto, il che mi ricorda una cosa che mi premeva raccontare: le risorse.
Per far cose come queste, le risorse sono fondamentali, perché senza di esse ci fermiamo e diciamo: Non ho abbastanza. Ma al contempo, troppe risorse frenano.
Ecco le risorse di cui farò uso:
Palestra – ho tutto per vestirmi, non uso guanti, abbonamento valido, visita sportiva fatta da tempo, proteine, vitamine e creatina; per i primi tempi userò Freeletics come app per l’allenamento;
Corsa – ho le scarpe nuove, comprate venti giorni fa;
Lettura – ho tutti i libri che mi servono;
Scacchi – mi sono confrontato con il mio allenatore, e i libri che userò li possiedo: per la tattica Esercizi di tattica di Nunn, per il calcolo Improve your chess calculation di Ramesh RB, per le strutture Strutture scacchistiche di Rios, per i finali 100 endgames you must know di De la Villa, e per la strategia The science of strategy di Kotov. È un libro al giorno per la settimana. A questi aggiungo video di Fritztrainer, le aperture con Chessable, e Convekta e chess.com per la tattica. Ho Fritz 18, chess.com e lichess.com per il gioco;
Scrittura – lavorerò al libro di racconti, ho Word;
Apprendimento – userò le risorse che ho preso nel tempo: Learnn, Masterclass, BBC Maestro e Domestika.
Aggiungo uno strumento di lavoro per me indispensabile: le cuffie antirumore. Mi servono per isolarmi dal resto.
Risorse economiche: userò 200 euro in totale per ciò che mi dovesse servire, e niente altro. Se mi serve altro, vuol dire che non sto sfruttando ciò che ho.
Ma torniamo all’agenda di oggi.

Agenda di oggi

Scrittura: scrivere un’ora;

Allenamento: trasloco dei libri;

Dieta: adesione completa alla dieta, zero trasgressioni;

Lettura: leggere 30 pagine di Volponi, Racconti;

Videocorsi: già completati 20′ di Strategie di brand storytelling di Anita Cufari, su Domestika; ne guardo altri 20′, poi aggiungo 20′ di Marco Pierre White su BBC Maestro.

Ci mancano gli scacchi, troverò un modo per fare degli esercizi di tattica con Convekta.

Il selfie del giorno, è questo.

Un post su FB, in totale; un post su IG.

 

I DETTAGLI DELLA SFIDA.

La sfida mi chiederebbe di indicare un obiettivo finale. Ma al momento io un obiettivo finale non ce l’ho; so solo che devo partire.
E quindi partiamo da qui, dal programma di questa settimana.
Contempla queste prove:
– sei allenamenti, a partire da domani (vale come allenamento anche un’attività all’aria aperta di 45′);
– trenta km corsi;
– adesione completa alla dieta, un cheat meal;
– finire tre libri;
– scrivere un’ora al giorno;
– un selfie al giorno, nelle stories di Instagram;
– compilare un diario, qui, ogni mattina;
– sveglia alle cinque per studiare due ore di scacchi;
– un’ora di videocorsi al giorno.
Inizio sfida: 22/02
Fine sfida: 29/02
Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
WhatsApp
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

FORSE TI POSSONO INTERESSARE:

Torna in alto